Horizon 2020 - Finanziato il progetto INCEPTION - Inclusive Cultural Heritage in Europe through 3D semantic model

cover_prova_logo.jpg

 

Nell’ambito del Programma Horizon 2020, il Work Programme  Europe in a changing world – inclusive, innovative and reflective societies include per la prima volta il tema del Cultural Heritage, al fine di contribuire ad una più approfondita consapevolezza e comprensione del tessuto culturale europeo attraverso nuove tecnologie e processi di digitalizzazione.

Il Dipartimento di Architettura è risultato vincitore, in qualità di Coordinatore e guidato dal Professor Roberto Di Giulio, del progetto “INCEPTION - Inclusive Cultural Heritage in Europe through 3D semantic model”, candidato per la Call Reflective-7-2014, Advanced 3D modelling for accessing and understanding European cultural assets, classificandosi primo tra 87 proposte.

Il progetto si propone di sviluppare metodologie innovative per la realizzazione di modelli 3D con un approccio inclusivo ai Beni Culturali, elaborando modelli interoperabili in grado di arricchire la conoscenza interdisciplinare dell’identità culturale europea da parte di diversi profili di utenza, dagli studiosi ai ricercatori, professionisti e curatori, fino agli utenti non esperti.

Il progetto, della durata di 4 anni (dal 1 giugno 2015 al 31 maggio 2019), vede coinvolti, oltre al Dipartimento di Architettura, l’Università di Lubiana (Slovenia), la National Technical University of Athens (Grecia), la Cyprus University of Technology (Cipro), l’Università di Zagabria (Croazia), i centri di ricerca Consorzio Futuro in Ricerca (Italia) e Cartif (Spagna), e il gruppo di piccole medie imprese composto da DEMO Consultants BV (Olanda), 3L Architects (Germania), Nemoris (Italia), RDF (Bulgaria), 13BIS Consulting (Francia), Z+F (Germania) e Vision Business Consultants (Grecia).

Gli obbiettivi principali del progetto INCEPTION, che ha superato la fase di valutazione ottenendo il punteggio più elevato in assoluto per la call (valore complessivo del progetto di ricerca di circa 4 milioni di euro, di cui 776.000 euro al Dipartimento di Architettura), sono:

- delineare procedure innovative di acquisizione e modellazione 3D di edifici e contesti storici, sviluppando metodologie ottimizzate di rilievo integrato e modellazione per l’Heritage-BIM:

- definire metodologie specifiche per la strutturazione semantica dei dati per i Beni Culturali, perseguendo una maggiore efficienza nell’integrazione dei diversi livelli informativi;

- creare una piattaforma web open standard per l’accesso, l’interoperabilità e la condivisione dei modelli digitali ottenuti dalle procedure di acquisizione ottimizzate;

- sviluppare strumenti per l’applicazione pratica di modelli 3D multi-informativi.

Il progetto svilupperà sei casi studio che consentiranno di applicare diversi sistemi di acquisizione digitale per poi sviluppare una modellazione tridimensionale dedicata che renderà i modelli digitali utilizzabili da diverse categorie di utenti afferenti a diverse discipline, andando a popolare la piattaforma.

INCEPTION punta alla effettiva conoscenza e diffusione del patrimonio culturale europeo anche attraverso uno Stakeholder Panel, un gruppo di istituzioni a livello europeo che costituiranno un significativo confronto con esperti del settore non solo dal punto di vista scientifico ma anche orientando la ricerca verso strategie in grado di aumentare l'inclusività e l'accessibilità del patrimonio culturale europeo.

 

Codice progetto | 665220 - INCEPTION - H2020-REFLECTIVE-2014-2015/H2020-REFLECTIVE-7-2014

 

Horizon-20201.jpg european_commission.jpg inception logo

 

 

Sito web

www.inception-project.eu